Musei Capitolini

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Mostre > Archimede. Arte e scienza dell'invenzione
31/05/2013 - 12/01/2014

Archimede. Arte e scienza dell'invenzione

Palazzo dei Conservatori e Palazzo Caffarelli
Tipologia: Scientifica

Una mostra sulla figura di Archimede, ingegno del III secolo a.C.. L'esposizione rivela i tanti aspetti del geniale scienziato siracusano illustrando lo straordinario contributo che hanno dato le sue indagini ed invenzioni alla conoscenza del mondo antico e dei secoli a venire.

La tradizione storiografica attribuisce ad Archimede l’invenzione delle macchine che ritardarono la caduta di Siracusa assediata dai Romani e di congegni come l’orologio ad acqua, il planetario meccanico, la vite idraulica.

La mostra si articola in due filoni principali: il primo ci fa capire la portata del contributo che ha dato Archimede alla crescita delle scienze in età ellenistica. Qui, i visitatori potranno – attraverso la riproposizione filologica delle macchine che la tradizione attribuisce ad Archimede – ammirare modelli funzionanti di congegni e dispositivi, applicazioni multimediali e filmati in 3D che ne visualizzano il funzionamento, consentendo quasi un vero e proprio viaggio nel tempo e nello spazio.
I trattati di Archimede sono invece il cuore del secondo filone della mostra. Questi codici manoscritti – acquisiti tramite riproduzioni di altissima qualità – contengono le opere dello scienziato siracusano e racconteranno gli aspetti più significativi della fortuna di Archimede e del suo mito fino alla riscoperta dei suoi testi da parte degli umanisti del XV secolo e all’uso vantaggioso che ne fecero i protagonisti della Rivoluzione Scientifica.

Un percorso affascinante, arricchito da una selezione di reperti archeologici, che aiuteranno a capire l’ambiente in cui visse e operò Archimede e che accompagnerà il visitatore all’interno di otto sezioni:
- Siracusa, la città di Archimede, racconta, attraverso reperti originali, ricostruzioni, modelli funzionanti e applicazioni multimediali, lo splendore di Siracusa nel III secolo a.C.
- Siracusa e il Mediterraneo. I due principali centri del Mediterraneo per lo sviluppo del sapere scientifico e tecnico descritti da reperti archeologici e apparati multimediali.
- Archimede e Roma. Momento epocale per il mondo antico l’uccisione di Archimede da parte dei Romani durante l’assedio di Siracusa. Proprio a Roma si creano le condizioni per la nascita di un vero e proprio mito legato alla vita e alle opere di Archimede.
- Archimede e l’Islam. la civiltà islamica – che gli attribuisce l’ideazione di congegni di straordinaria efficacia - studia e commenta alcune delle opere di Archimede.
- La riscoperta di Archimede in Occidente. Artisti, studiosi e principi gareggiano per il possesso delle opere del siracusano, oggetto di ricerche da parte dei collezionisti, segnando un punto di svolta per la ripresa delle indagini di matematica e geometria. 
- Leonardo e Archimede. L’interesse degli artisti nei confronti di Archimede è provato anche da un codice con i trattati di Archimede con annotazioni di Piero della Francesca.
- Galileo e Archimede. L’opera di Archimede costituisce un costante punto di riferimento per Galileo che, nel corso della sua carriera scientifica, considererà il Siracusano un esempio da imitare.
- La geometria di Archimede. In questa sezione si celebrano le geniali intuizioni geometriche e meccaniche di Archimede. 

In mostra anche numerosi reperti originali dal Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi” di Siracusa che illustreranno la vita nella Siracusa del III secolo a.C. E ancora, statue, dipinti, mosaici, disegni e strumenti scientifici originali provenienti principalmente dai Musei Capitolini, dal Museo Archeologico di Napoli, dall’Antiquarium di Pompei e dai musei statali berlinesi.
Ad arricchire il percorso una galleria di immagini di invenzioni ed oggetti intitolati ad Archimede: lampade, batiscafi, treni, sommergibili e, addirittura, un cratere con il suo nome.

La mostra offre un ricco programma di eventi, conferenze e laboratori didattici. Infatti, lungo tutto il percorso ed in particolare nell’ultima sezione dell'esposizione, sono presentati stazioni sperimentali, modelli ed exhibits che coinvolgeranno attivamente i visitatori di tutte le età, per rendere comprensibili i principi archimedei, inoltre attraverso i laboratori sarà possibile sperimentare alcune delle più significative esperienze archimedee e di effettuare operazioni di calcolo secondo le conoscenze degli antichi.

Un catalogo in italiano e inglese, con ricche illustrazioni e contributi dei maggiori specialisti di settore italiani ed internazionali, sarà a corredo della mostra.
Nel mese di giugno laboratori didattici Io gioco con l’arte gratuiti per i bambini dai 6 ai 12 anni grazie a Roma Capitale e a Il Gioco del Lotto per conoscere come si contava nell’antichità.

William Noel racconta l'eccezionale riscoperta e l'analisi di un codice di Archimede (video)

Catalogo
Di Pasquale G.; Parisi Presicce C.
2013, 256 p., ill., brossura
Editore: Giunti Editore
Lingua: Italiano

Informazioni

Luogo
Musei Capitolini, Palazzo dei Conservatori e Palazzo Caffarelli
Orario

Dal 31 maggio 2013 al 12 gennaio 2014.
Martedì-domenica 9.00-20.00 
24 e 31 dicembre 9.00-14.00 
La biglietteria chiude un'ora prima
Chiuso lunedì, 25 dicembre e 1 gennaio

Biglietto d'ingresso

Dal 31.05.2013:
- Biglietto integrato Mostra “Archimede. Arte e scienza dell’invenzione (31.5.2013-12.1.2014)” e Musei Capitolini: 
€ 13,00 intero; € 11,00 ridotto; € 2,00 ridottissimo.
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): 
€ 12,00 intero - € 10,00 ridotto - € 2,00 ridottissimo.
In occasione di questa mostra anche le categorie aventi diritto a gratuità dovranno munirsi di un biglietto ridottissimo del costo di € 2,00.
La gratuità è prevista per bambini sotto i 6 anni, gruppi di scuole elementari e medie (inferiori), portatori di handicap appartenenti all'Unione Europea e accompagnatore e possessori della RomaPass (relativamente all'ingresso ai primi 2 siti).
 
- Biglietto Combinato Centrale Montemartini + Musei Capitolini + Mostra “Archimede. Arte e scienza dell’invenzione (31.5.2013-12.1.2014)” (valido 7 giorni):
Intero: € 15,00 - Ridotto: € 13,00
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): 
Intero: € 14,00 - Ridotto € 12,00

Durante il periodo della Mostra saranno messe in vendita al pubblico al costo unico di € 6,00 delle audioguide (italiano e inglese) che conterranno sia la descrizione del percorso delle collezioni permanenti dei Musei Capitolini che la descrizione del percorso della Mostra. 

Prenotazioni

Acquisto online
www.omniticket.it
Con la prenotazione è possibile evitare la fila presentandosi direttamente alla cassa.

Informazioni

060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Altre informazioni

Entri promotori
La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza, Zètema Progetto Cultura e Camera di Commercio di Roma.

Ideazione mostra
L’esposizione è ideata dal Museo Galileo -­ Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze

Con la collaborazione del Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte di Berlino e del Giardino di Archimede - Un museo per la matematica

Con il contributo dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei

Sito web
http://mostre.museogalileo.it/archimede/
Organizzazione

Zètema Progetto Cultura e Opera Laboratori Fiorentini – Civita Group

Sponsor Sistema Musei Civici
Acea; Banche Tesoriere di Roma Capitale: BNL Gruppo BNP Paribas, Unicredit, Banca Monte dei Paschi di Siena, Finmeccanica, Lottomatica, Vodafone

Servizio di vigilanza
Travis Group

Con il contributo tecnico di

Atac; La Repubblica

torna al menu di accesso facilitato.