Accessibilità

Mappa percorso accessibile

Come raggiungere il Colle e i Musei Capitolini

Accesso al Colle con auto munita di contrassegno:

- l’accesso al Colle è consentito da piazza della Consolazione fino a via delle Tre Pile. Due parcheggi riservati sono disponibili uno vicino all’ingresso di Villa Caffarelli e un altro dopo il portale a via delle Tre Pile (vedi mappa). Il visitatore può dunque raggiungere l'ingresso del Museo dalla piazza del Campidoglio.

Accesso al Colle con taxi:

- si arriva al Colle da piazza della Consolazione oppure da via San Pietro in Carcere fino agli accessi alla piazza del Campidoglio, da cui poi raggiungere il museo.

Accesso al Colle in carrozzina:

- da piazza dell’Ara Coeli percorrendo via delle Tre Pile fino alla piazza del Campidoglio (percorso in salita, sulla strada carrabile);
- da piazza della Consolazione, percorrendo via di Monte Tarpeo e via del Campidoglio fino alla piazza del Campidoglio (percorso in salita, sulla strada carrabile);
- da via San Pietro in Carcere fino alla piazza del Campidoglio (percorso in salita, sulla strada carrabile).

La visita ai Musei Capitolini

Si consiglia di comunicare preventivamente la visita telefonando al numero 0667102071.

Il museo mette a disposizione alcune carrozzine che possono essere richieste in biglietteria o al personale di custodia. L’accompagnatore dovrà recarsi in biglietteria per ritirare i biglietti.

I custodi del museo sono sempre disponibili ad assistere il visitatore che lo desideri nel rispetto delle precauzioni dovute all’attuale situazione sanitaria.

Dal Cortile di Palazzo dei Conservatori, utilizzando una piattaforma-servoscala (portata massima Kg 250), il visitatore, con l’aiuto del personale di custodia, può raggiungere l’ascensore che conduce al primo piano del palazzo stesso. L’utilizzo della piattaforma-servoscala è consentito esclusivamente con l’assistenza del proprio accompagnatore, considerata la ristrettezza della cabina. Il visitatore, insieme al personale di custodia, può poi raggiungere l’ascensore, dove il percorso si sviluppa a partire dalle sale Castellani (n. 13), attraverso le sale delle Aquile, delle Oche, della Lupa, dei Capitani, degli Orazi e Curiazi e la Galleria degli Horti fino ad arrivare all’Esedra di Marco Aurelio (n. 16).

Da lì una comoda rampa conduce all’area del Tempio di Giove (nn. 17-18) da cui si accede al Giardino Caffarelli per visitare la nuova sede espositiva e ammirare I marmi della collezione Torlonia fino al 29 giugno 2021.

Ritornando all’area del Tempio di Giove e procedendo attraverso la  Galleria degli Horti (n. 24), il visitatore potrà visitare le sale degli Horti di Mecenate, Tauriani e Vettiani, e Lamiani per poi raggiungere l’ascensore che dalla sala n. 27 conduce alla Pinacoteca Capitolina.

Al termine della visita in Pinacoteca, si scende nuovamente nella sala n. 27 e, facendo il percorso in senso inverso, si ritorna alla prima sala Castellani (n. 13) e all’ascensore che conduce al secondo piano di Palazzo Clementino Caffarelli. Qui si trova il Medagliere Capitolino e la panoramica terrazza Caffarelli. Con lo stesso ascensore si sale al terzo piano dove vi sono le sale dedicate alle mostre temporanee. Per arrivare al terzo piano è necessario essere accompagnati da uno dei custodi del museo.

Per proseguire la visita a Palazzo Nuovo,  si deve tornare al piano terra e, utilizzando la piattaforma servoscala, raggiungere nuovamente il Cortile di Palazzo dei Conservatori. Da qui,  dopo avere attraversato la Piazza del Campidoglio fino all’ingresso di Palazzo Nuovo, il visitatore verrà accompagnato alle rampe che consentono l’accesso al Museo e all’ascensore interno.

L’ascensore conduce al piano superiore dove è possibile ammirare la collezione di antiche sculture in tutti gli ambienti espositivi.

Ritornando al piano terra, una rampa mobile (carico massimo 300 Kg) consente di accedere alla Sala Egizia.

Con la stessa rampa mobile, è poi possibile raggiungere i montascale che conducono alla Galleria Lapidaria, sotterranea, che unisce Palazzo dei Conservatori a Palazzo Nuovo. Per la Galleria i montascale sono in tutto tre, con le seguenti dimensioni e portata:

•     Kg 230: pedana larghezza cm 70; lunghezza cm 83
•     Kg 230: pedana larghezza cm 70; lunghezza cm 83   
•     Kg 230: pedana larghezza cm 70; lunghezza cm 83
•     Kg 190: pedana larghezza 70; lunghezza cm 85

Un quarto montascale consente di salire al Tabularium da cui osservare la spettacolare veduta del Foro Romano. Il percorso richiede circa 20 minuti.