Via dell'impero. Nascita di una strada, demolizioni e scavi: 1930-1936

Autore/curatore: 

AA.VV.

Dati: 
2009, 80 p., ill., brossura
editore: 
Palombi & Partner
lingua: 
Italiano
Museo: 
Musei Capitolini
(23/07 - 20/09/2009)
Prezzo: 
9,00

Prosecuzione ideale della mostra “L’invenzione dei Fori Imperiali”, presentata lo scorso anno ai Musei Capitolini, la “Via dell’Impero” documenta il procedere delle demolizioni nell’area dei Fori e completa la descrizione dei lavori urbanistici per l’apertura del nuovo asse viario oggi intitolato via dei Fori Imperiali. Gli interventi di scavo, ripristinando scenograficamente le antichità romane, raccontano quanto il Governatorato volesse marcare la continuità della Roma fascista con l’Impero Romano. Il ricco repertorio fotografico eseguito da fotografi professionisti romani fra i quali Filippo Reale, Michele Valentino Calderisi e Cesare Faraglia, registra i lavori di demolizioni e scavi che portarono ad un problematico collegamento visivo fra il Colosseo simbolo della gloria imperiale e il monumento risorgimentale dell’Altare della Patria a sottolineare la duplice eredità raccolta dal regime fascista. Come consuetudine anche questa mostra è accompagnata da dipinti commissionati dal Governatorato di Roma a Maria Barosso, Lucia Hoffmann, Giulio Farnese, Odoardo Ferretti, Vito Lombardi e altri, per conservare memoria di tutto ciò che andava scomparendo. Inediti reperti di età romana, reperiti presso gli scavi chiudono l’affascinante e straordinario percorso espositivo che restituisce il particolare clima di quegli anni segnato dal fervore e dall’entusiasmo per una città moderna e rinnovata.