Busto di divinità femminile

Busto di divinità femminile
Autore: 
Tipologia : 
Scultura
Anno: 
Da originale greco di Kephisodotos del IV secolo a.C.
Materia e tecnica: 
Marmo
Provenienza: 
Da Roma, Esquilino (1873)
Inventario: 
inv. MC1123
Collezione: 

Opere della sala

La sala

Museo del Palazzo dei Conservatori - Sale degli Horti Tauriani - Vettiani

La vastità e lo splendore della residenza di Statilio Tauro, eminente personaggio della Roma del I sec. d.C., fu forse all'origine della sua condanna per magia, a quanto pare ispirata da Agrippina per incamerare la proprietà nel demanio imperiale. 
L'area degli horti fu poi divisa in diverse proprietà e sotto Gallieno alla metà del III sec. d.C. riconfluì in parte nell'area degli Horti Liciniani; vi è stata anche individuata in età tardo-antica la residenza di Vettio Agorio Pretestato (Horti Vettiani).

Potrebbe interessarti anche