Musei Capitolini

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Mostre > Ἀποξυόμενος
24/11/2011 - 05/02/2012

Ἀποξυόμενος

L’atleta del Kimbell Art Museum
Appartamento dei Conservatori - Sala degli Arazzi
Tipologia: Archeologia

La testa in bronzo di atleta, ricevuta in prestito in cambio del dipinto di Caravaggio “La Buona Ventura”, è esposta al pubblico insieme a due strigili di bronzo dalle collezioni dell’Antiquarium dei Musei Capitolini.

La testa di bronzo appartiene alla figura di un atleta che si deterge il corpo dall’olio e dal sudore dopo l’esercizio ginnico con un raschietto (strigile) che faceva parte del corredo sportivo. La figura è nota, nella sua interezza, da numerose repliche in marmo e in bronzo derivanti dal medesimo modello statuario originale ( apoxyomenos).
La scoperta della testa risale verosimilmente alla metà del XVIII secolo, quando venne acquistata dal collezionista e senatore veneziano Bernardo Nani (1712-1761) per il suo palazzo di San Trovaso, ricco di antichità provenienti dalla Dalmazia e dalla Grecia. Fu probabilmente lo stesso Nani a far montare la testa su un busto bronzeo drappeggiato di epoca rinascimentale, realizzato certamente all’inizio del XVI secolo da una bottega veneziana. Il bronzo figura nell’incisione di Bartolotti edita nel 1761 nel volume Monumenta Peloponnesiaca di Paolo Maria Paciaudi.
Dopo la dispersione della raccolta Nani, la scultura giunse in Francia e nel 1956 fu posta in vendita tra le opere della collezione di Lucien Guiraud. Acquistata poi dal collezionista Hans Calmann (1899-1982) e messa all’asta alla sua morte da Sotheby’s a New York, è pervenuta nel 2000 al Kimbell Art Museum, dove di recente la testa è stata separata dal busto ed esposta su un nuovo supporto. Plinio nella sua Storia Naturale cita alcune statue raffiguranti l’atleta che si deterge con lo strigile realizzate da alcuni dei più famosi artisti dell’antichità, Policleto, Lisippo, Dedalo, Antignoto e Daippo.
Tra le statue giunte fino a noi l’esemplare più celebre è l’Atleta di Lisippo (340-320 a.C.) che conosciamo dalla copia marmorea dei Musei Vaticani rinvenuta a Roma. La postura e la posizione innovativa del braccio proteso in avanti immergono la figura in uno spazio tridimensionale, il capo eretto e rivolto in avanti sottolinea l’espressione fiera dell’atleta che affronta la gara o che ha già riportato la vittoria.
Un altro tipo di atleta è quello di solito attribuito ad un seguace dello scultore Policleto: il giovane è raffigurato stante poggiato sulla gamba destra con la testa leggermente abbassata intento a ripulire la coscia con lo strigile. La posizione del capo e degli arti indicano la concentrazione dell’atleta nel gesto e denunciano una dimensione intima di chi è ancora immerso nella prova agonistica.
Questo tipo di scultura è noto da una statua in bronzo da Efeso ora a Vienna, dal bronzo rinvenuto in mare presso l’isola di Lussino in Croazia, dalle statue degli Uffizi, di Castelgandolfo e di Boston da Frascati.
La testa in bronzo del Kimbell Art Museum esprime, anche nei minimi particolari, le caratteristiche di questo atleta in riposo e concentrato nei suoi pensieri dopo il gravoso impegno fisico.

Informazioni

Luogo
Musei Capitolini, Appartamento dei Conservatori - Sala degli Arazzi
Orario

Dal martedì alla domenica ore 9.00 - 20.00 (Ingresso consentito fino alle 19);
Giorni di chiusura: lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio

Biglietto d'ingresso

L’opera “ Ἀποξυόμενος” è visibile previo acquisto del biglietto di ingresso ai Musei Capitolini.
Mostra "Leonardo e Michelangelo. Capolavori della grafica e studi romani" e Musei Capitolini: € 12 intero; € 10 ridotto; € 2 ridottissimo
Per i cittadini residenti nel Comune di Roma (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): € 11,00 intero - € 9,00 ridotto
Gratuito solo per alunni delle scuole elementari e medie, portatori handicap e accompagnatori e per i minori di 6 anni
Biglietto solo per la mostra "Leonardo e Michelangelo. Capolavori della grafica e studi romani": € 6 intero; € 5 ridotto
Gratuito per le categorie secondo la tariffazione vigente
Gratuità e riduzioni
Come da disposizione di delibera comunale n.32 del 26/03/2009 in occasione della mostra "Leonardo e Michelangelo. Capolavori della grafica e studi romani", anche le categorie aventi diritto a gratuità (previste da delibera comunale) dovranno munirsi di un biglietto ridottissimo del costo di € 2,00. La gratuità è prevista solo per alunni di scuole elementari e medie (inferiori), portatori di handicap e accompagnatore, minori di 6 anni e possessori della card RomaPass relativamente all'ingresso ai primi 2 siti.

Prenotazioni:
Gruppi (max 30 partecipanti): è disponibile un servizio di visite guidate, a scelta tra percorso museo e/o percorso mostra
È disponibile un servizio di prenotazione per gruppi, (max 30 partecipanti): costo addizionale per la prenotazione € 25,00
Scuole (max 30 partecipanti): è disponibile un servizio di visite guidate; è richiesta la prenotazione del turno di ingresso
Prenotazione 060608 (tutti i giorni 9.00 – 21.00)

La prenotazione per singoli visitatori è possibile solo con il pre-acquisto online del biglietto di ingresso

Acquisto online:
www.omniticket.it
Con la prenotazione è possibile evitare la fila presentandosi direttamente alla cassa.

Informazioni

Tel. +39 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)

torna al menu di accesso facilitato.