Michelangelo, I due lottatori

Immagine: 
29/10 - 05/12/2010
Musei Capitolini,
Sala degli Arazzi, Palazzo dei Conservatori

Ricomposto nella forma attuale solo nel 1926, il bozzetto in terracotta “I due lottatori” di Michelangelo arriva eccezionalmente a Roma dalla Casa Buonarroti di Firenze.

Nella straordinaria collezione di bozzetti della Casa Buonarroti spicca questa mirabile terracotta, la cui attribuzione alla mano di Michelangelo è da tempo indiscussa.
La prima citazione puntuale dell’opera si trova nell’inventario della Casa Buonarroti del 1859. In questo documento si segnala, oltre al corpo principale del bozzetto, l’esistenza di quattro frammenti, in particolare due teste e un braccio, di cui non si precisa l’origine. Bisognò però attendere il 1926 perché, con l’azione combinata di due grandi studiosi di Michelangelo, Giovanni Poggi e Johannes Wilde, si giungesse alla ricomposizione definitiva dell’opera.
La piccola scultura è stata spesso messa in rapporto con l’incarico affidato a Michelangelo, da parte dei Medici signori di Firenze, per una grande statua raffigurante Ercole e Caco, che doveva affiancare il David davanti a Palazzo Vecchio. L’identificazione è stata però soggetta a revisione critica nel corso del tempo. Nel 1928 Johannes Wilde aveva sostenuto l’impossibilità di collegare il bozzetto con la commissione per Ercole e Caco: infatti le proporzioni della terracotta gli apparivano incompatibili con quelle del gran blocco di marmo utilizzato per il gruppo scultoreo. Lo studioso proponeva invece un rapporto con la lunga vicenda della tomba di Giulio II collocata infine in San Pietro in Vincoli a Roma, considerando anche i Due lottatori uno studio per un gruppo allegorico che avrebbe dovuto fare da pendant al Genio della Vittoria, scolpito probabilmente tra il 1527 e il 1530 e attualmente esposto nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.

Informaciones

Lugar
Musei Capitolini
, Sala degli Arazzi, Palazzo dei Conservatori
Horario

Dal martedì alla domenica ore 9.00 - 20.00 la biglietteria chiude alle 19.00

Entrada

8 dicembre 2010: ingresso gratuito consentito a tutti i romani (presentando un documento di identità che attesti la “romanità”)
Biglietto integrato Mostra “Il bianco a tavola” + Museo: € 11,00 intero - € 9,00 ridotto (con acquisto e accesso dalla biglietteria del Museo)
Biglietto integrato Centrale Montemartini + Musei Capitolini: € 13,00 intero - € 11,00 ridotto

Il biglietto è acquistabile anche con carta di credito e bancomat

Condizioni di gratuità e riduzioni previste dalla normativa vigente
Gratuità e riduzioni

Informaciones

060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
Mostra compresa nel costo del biglietto integrato del Museo

Tipología
Exhibicion|Arqueología
Requieren reserva:
No
Otras informaciones

Enti promotori: Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione - Sovraintendenza ai Beni Culturali con il patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Roma
Progetto scientifico: Fondazione Casa Buonarroti di Firenze
Organizzato da: Zètema Progetto Cultura e dall'Associazione Culturale Metamorfosi
Sponsor Sistema Musei Civici: Banche Tesoriere del Comune di Roma: BNL – BNP Paribas, UniCredit Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena; il Gioco del Lotto; Atac; Vodafone
Sponsor Media: AD
Radio Ufficiale: Radio Subasio
Sponsor Ufficiali: Monini; Listone Giordano

Organización
Contributo organizzativo e Servizi Museali: Zètema Progetto Cultura
Patrocinado por

Fondazione Guglielmo Giordano; Fondazione Lars Magnus Ericsson
Servizi di Vigilanza: Travis Group

En la contribución técnica de

Montenovi; Insurance Placement Agency

Días de cierre
Lun
20101029
62547
Musei Capitolini -

Sala degli Arazzi, Palazzo dei Conservatori

29/10 - 05/12/2010
Didáctica para las escuelas

Didattica correlazione inversa all

Actualmente no hay actividades.
No hay actividades en programa.
No hay actividades en archivo.