Musei Capitolini

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Incontri per docenti e... > Incontro e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: la...
09/03/2016

Incontro e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: la sistemazione della statua equestre di Marco Aurelio"

Sala Pietro da Cortona
Tipologia: Iniziativa didattica

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro  e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: la sistemazione della statua equestre di Marco Aurelio"
A cura di Francesco Stefanori

L’incontro a cura di Francesco Stefanori propone un ulteriore approfondimento sul tema dell’allestimento museale con il caso emblematico  dei recenti restauri dei Musei Capitolini: la realizzazione dell’Esedra del Marco Aurelio e la sistemazione della Galleria Lapidaria.

Nell’ambito dei lavori di ristrutturazione dei Musei Capitolini, avviati nel 1997 fu individuato un luogo adatto alla  sistemazione dell'originale del monumento equestre di Marco Aurelio.  Trasferito dal Campidoglio nel 1981 per  un complesso intervento di restauro il monumento,  tornato in Campidoglio nel 1990, era stato collocato nel cortile del Museo Capitolino, in un ambiente climatizzato appositamente chiuso da una vetrata.  Parallelamente era stata avviata la realizzazione di una copia collocata nel 1997 sul basamento al centro della piazza.

Per la musealizzazione dell’originale  fu prevista la progettazione di un nuovo padiglione nel Giardino Romano al primo piano del Palazzo dei Conservatori. Il progetto di copertura a vetrata del giardino, affidato all'architetto Carlo Aymonino, risultò la soluzione più adeguata per dare accoglienza al monumento equestre insieme ad insieme ad alcuni dei grandi bronzi capitolini, l'Ercole in bronzo dorato dal Foro Boario e i resti del colosso bronzeo di Costantino.

L’esedra rappresenta una prestigiosa realizzazione architettonica moderna nell'ambito del complesso museale capitolino e costituisce il fulcro espositivo tra la parte storica del Palazzo dei Conservatori e i settori del Museo di più recente costituzione.
 Il nuovo basamento, progettato dall'architetto Francesco Stefanori e realizzato, insieme ai dispositivi di ancoraggio della statua, dal Centro di Ricerca Scienza e Tecnica per la Conservazione del Patrimonio Storico-Architettonico dell'Università di Roma "La Sapienza" (CISTeC),è stato ideato nel segno della discontinuità rispetto al piedistallo michelangiolesco, sia per evitare un improponibile confronto, sia per sottolineare la differenza tra l'originaria collocazione all'aperto del monumento equestre e la sua attuale musealizzazione. È superfluo ricordare che la realizzazione del nuovo padiglione, che ha tenuto conto della presenza dei resti monumentali del Tempio di Giove Capitolino, non ha offerto soltanto una soluzione specifica e definitiva al problema della statua bronzea di Marco Aurelio, ma ha costituito  la punta di diamante – paragonabile ad altri grandi interventi museografici delle capitali europee – nel programma di riqualificazione complessiva dei Musei Capitolini e dell'intero Campidoglio.

Nell’incontro inoltre sarà illustrato l’intervento di  restauro della  Galleria Lapidaria riaperta al pubblico nel 2005, sistemata secondo un nuovo criterio espositivo e corredata da un completo apparato informativo.

Francesco Stefanori, architetto, dal 1981 al 2012 ha lavorato presso la Sovrintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma, dove è stato responsabile dell’Ufficio Allestimenti Museali e ha realizzato  numerosi allestimenti di mostre sia archeologiche che di arte contemporanea, oltre a  ristrutturazioni e allestimenti museali, tra cui il Museo di Sculture Antiche all’ex Centrale Elettrica G. Montemartini, la Galleria Lapidaria nella Galleria di Congiunzione dei Musei Capitolini, il Museo Bilotti nell’Aranciera di Villa Borghese, le Sale della scultura romana  nei Musei Capitolini, il primo lotto lavori del MACRO, il nuovo basamento per il monumento equestre del Marco Aurelio in Campidoglio, i Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino Nobile, Casino dei Principi), la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Roma Capitale in via Francesco Crispi.

Informazioni

Luogo
Musei Capitolini, Sala Pietro da Cortona
Orario

9 marzo 2016 ore 16.00 (durata 90 minuti circa)
La data dell'appuntamento potrebbe subire variazioni 

Biglietto iniziativa

Ingresso e partecipazione all'incontro gratuiti

Informazioni

Prenotazioni obbligatoria (a partire da fine novembre 2015) allo 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00. 
Numero massimo di partecipanti: 100.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione:
- SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA- La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari;
- UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE - La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari;
- ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA - La partecipazione a otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti di tutti i corsi al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria
Sito web
www.sovraintendenzaroma.it
Email
Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

torna al menu di accesso facilitato.